+39 393 490 55 95

  • Facebook - Grey Circle
  • YouTube - Grey Circle

Rolfing Veneto - Via L. Einaudi, 124 - Conegliano

P.I. 04509820264     

  • Roberto Rosolen

ROLFING PER LA SCOLIOSI



La scoliosi è un grosso problema sia per i teenager che per gli adulti. La scoliosi è una

curvatura laterale della schiena, chiamata anche curva ad esse. In assenza di infortuni o traumi, le cause della scoliosi rimangono sconosciute, ecco perché viene definita idiopatica (origine sconosciuta).

Nonostante la letteratura della medicina occidentale afferma che non ci sono cure per la scoliosi, alle persone affette da questa patologia vengono fatti indossare dei corpetti molto stretti oppure vengono sottoposte ad interventi chirurgici per installare delle barre di metallo che impediscano alla schiena di curvarsi ulteriormente. Sfortunatamente questo tipo di interventi non sempre sono di successo ed in alcuni casi, come negli interventi chirurgici, possono causare dolori addizionali dovuti alla rigidità e inflessibilità della schiena.


Proviamo a guardare alla scoliosi sotto un altro punto di vista… se tralasciamo le ossa e concentriamo la nostra attenzione a ciò che tiene le ossa in quella posizione, muscoli, tendini e legamenti; quello che appare agli occhi è che la muscolatura è sbilanciata un lato rispetto l’altro, la spina dorsale di conseguenza si contorce su se stessa. Tutto ciò è visibile ad occhio nudo: un lato è più teso, tirando la colonna di lato, e l’altro lato è più libero, lasciando che la schiena venga tirata.

A questo punto si capisce che la scoliosi non origina dalla schiena, bensì è una disorganizzazione delle “strutture” che tirano la schiena. Ma cosa controlla queste “strutture” che tirano la schiena? Se hai pensato al cervello, hai fatto centro!

Il nostro cervello manda dei messaggi ai muscoli, ad ogni singola fibra muscolare, dicendogli di contrarsi o rilassarsi. Il nostro cervello fa questo tutto il giorno senza che noi ci pensiamo consciamente. Quando allunghiamo la mano per prendere un bicchiere d’acqua, il nostro cervello organizza e coordina il movimento, senza che la nostra coscienza intervenga.

Quindi, chiaramente, qualcosa nel circuito elettrico di una persona affetta da scoliosi si è un po’ ingarbugliato. Questo è legato ai propriocettori che organizzano il nostro corpo nello spazio. La propriocezione è quella che ci impedisce di sbattere contro le porte e conficcarci la forchetta dentro un occhio mentre mangiamo. E’ il modo con cui sai dove sono i tuoi piedi.

Gli studi hanno dimostrato che le persone con la scoliosi hanno il senso di propriocezione meno definito. In qualche modo, hanno perso il loro senso dello spazio. La prima cosa che facciamo da bambini appena nati (oltre che ovviamente respirare) è quello di orientarci tra il cielo e la terra. Qual è l’alto e quale il basso?

Per avere un’idea di quanto importante sia il senso del sopra e del sotto, prova saltare in aria semplicemente sollevando i piedi da terra. Non riesci ad andare molto in alto giusto? No di certo. Devi abbassarti verso il suolo per poterti spingere verso l’alto. La stessa cosa è per la tua postura. E’ difficile avere una schiena diritta se non hai il supporto da terra.

Quindi tornando alla domanda se il Rolfing® può essere d’aiuto nelle scoliosi, la risposta è si: ho visto risultati incredibili su persone con la scoliosi che si sono sottoposte alle 10 sedute di base del Rolfing®. Negli adolescenti la curva può essere ridotta notevolmente fino a quasi sparire. Negli adulti i cambiamenti sono più lenti perché le stesse ossa hanno cambiato forma per adattarsi alla curvatura della schiena; ciò nonostante, si riottiene un incredibile nuova capacità di movimento e flessibilità già dalle prime sedute.


Il dolore è un'altra lamentela delle persone che hanno la scoliosi, e nonostante alcuni dottori dicano che la scoliosi non causi dolore, i miei clienti asseriscono il contrario. Le loro schiene sono rigide e dolenti dal cercare di tenersi diritti con un corpo contorto. Non appena i muscoli contratti si rilassano, il dolore diminuisce rapidamente e la maggior mobilità fa si che non debbano sostenersi continuamente.

Per mia natura credo che la scoliosi possa essere completamente risolta; se lavoriamo con il tessuto connettivo e con il sistema nervoso per riprogrammare le fibre muscolari e distendere le aeree in tensione della schiena.

#scoliosi #scoliosigiovanile #Rolfing

10 views